ZALETI VENETI

La tradizione Veneta incontra quella Siciliana 

INGREDIENTI

Farina integrale di Mais Maranelo 350 g, semolato di grano duro Perciasacchi 250 g*, zucchero di canna 100 g, burro 150 g, uvetta sultanina 90 g, pinoli 70 g, un pizzico di lievito, uova intere n.2, un bicchiere di latte fresco, un pizzico di vaniglia e la grattugia di un limone.

*A piacere si può sostituire con della farina di grano tenero semintegrale per rendere i biscotti più teneri.

PROCEDIMENTO

Mescolare le due farine con il lievito ed unire il burro allo zucchero e le uova. Aggiungere l’uvetta, precedentemente ammorbidita con acqua tiepida, i pinoli, il late, la grattugia di un limone e la vaniglia ed amalgamare il tutto. A mano, formare tanti piccoli biscotti leggermente allungati da 7/8 cm di lunghezza. Metterli uno accanto all’altro sulla carta da forno. La cottura a 180°C per 20/25 minuti a seconda della grandezza data. A cottura ultimata far raffreddare i biscotti in forno leggermente aperto. A piacere spolverare con dello zucchero a velo.

VINI CONSIGLIATI

Ogni buon vino bianco secco si accompagna ai Zaleti come il Vespaiolo o il bianco Custoza ma anche un buon passito siciliano.

LE VARIANTI

Ogni paese del Veneto, si può dire ogni famiglia, ha la ricetta degli Zaleti, dolce che utilizzava materie prime locali. Molte ricette non contemplano assolutamente il lievito. In alcune ricette veneziane la farina gialla è sostituita con farina di mais Biancoperla. Sono dolci sani, ricchi di fantasia e benaugurati nelle feste familiari. Particolarmente adatti nei mesi invernali.